Il metabolismo (3) - come attivarlo (parte 2)


Continuiamo con i consigli su come attivare il metabolismo

5 pasti al giorno
Se il nostro corpo non riceve abbastanza energia durante la giornata, il metabolismo riceve un segnale di carenza e quindi rallenta, al contrario, il metabolismo accelera se si mangia poco e spesso.

Di conseguenza saltare i pasti o sottoporsi ad una dieta troppo restrittiva non è una buona scelta.
Al contrario una buona abitudine da adottare è quella di consumare 5 pasti al giorno possibilmente distanziati tra loro di 3-4 ore.

In pratica iniziando dalla colazione, si prosegue a metà mattinata con uno spuntino, poi il pranzo, una merenda a metà pomeriggio ed infine la cena.

Il nostro organismo è abitudinario, quindi regolarizzare il momento di pasti e spuntini è molto importante per la nostra linea e per la nostra salute: le funzioni fisiologiche ne beneficiano, in particolare il metabolismo dei nutrienti diventa più efficiente.

Per quanto riguarda la quantità, meglio seguire questa regola:
"Colazione da re, pranzo da principe e cena da povero"
In pratica il cibo più abbondante e calorico va concentrato a colazione ed evitato a cena.

Ma, ritornando ai 5 pasti giornalieri ...

La colazione andrebbe fatta entro mezz'ora dal risveglio preferibilmente in un orario tra le 7 e le 8 del mattino, non va saltata come molti fanno, infatti è fondamentale per far partire il metabolismo nel modo migliore.
Una buona colazione deve includere carboidrati (meglio se integrali), zuccheri, fibre, proteine e pochi grassi.
Carboidrati e zuccheri consumati al mattino sono necessari per affrontare con energia l'intera giornata e vengono smaltiti più facilmente nelle prime ore del mattino.

Gli spuntini tra i pasti sono molto importanti, oltre a garantire una continuità alimentare senza lasciare troppe ore a digiuno, servono per non arrivare affamati a pranzo e cena.
Devono essere sani, poco calorici e vari.
Buoni esempi di spuntini sono yogurt magro, frutta, frutta secca, semi, cereali integrali.
Spezzano la fame, reintegrano le energie perse ed aiutano il metabolismo.

Nei due pasti principali iniziare bevendo acqua e mangiando una insalata di verdure crude ricche di fibre aiuta a velocizzare il metabolismo e anche il senso di sazietà.
Le verdure da preferire sono: carote, finocchi, sedano, carciofi, verdure a foglia verde come spinaci, lattuga.

Come detto nell'articolo precedente il metabolismo dopo le 21 rallenta e l'organismo si prepara per il riposo, quindi la cena va fatta se possibile, prima delle 21 evitando calorie che poi diventeranno grasso.
I cibi da preferire sono leggeri e poco calorici, ad esempio zuppe, passato di verdure, pesce, carne bianca.

Fab

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento