Aloe, un aiuto contro i parassiti intestinali


I parassiti sono microrganismi che vivono all'interno o all'esterno di un altro organismo nutrendosene. Nel caso di parassiti intestinali, si tratta, nello specifico, di parassiti che vivono nell'intestino umano o in genere, di un mammifero.

Il problema dei parassiti intestinali è complesso è nello stesso tempo merita una certa considerazione.
Non interessa infatti solo le popolazioni dell'Africa o gli animali, ma anche bambini e viaggiatori. 

Chi mangia frequentemente sushi, il famoso piatto giapponese a base di pesce crudo, viene frequentemente infettato da vermi ospitati nei pesci.

Chi viaggia in Africa, Sudamerica e Giappone rischia la temuta schistosomiasi o bilharziosi, una patologia capace di provocare danni gravi a fegato, intestino e polmoni e che viene trasmessa dai parassiti ospitati dalla lumaca di acqua dolce.

Tra i bambini è diffusa la ossiuriasi, una infezione intestinale provocata da piccoli vermi bianchi che si trasmette tramite la polvere del letto ed oggetti da toilette.

Di tutte queste patologie se ne parla pochissimo e mal volentieri, ma esistono e sono diffuse, tanto che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che ne sono affetti più di 3 miliardi di persone in tutto il mondo.

Un semplice trattamento che è in grado di prevenire e nello stesso tempo aiutare nella rimozione è il succo di aloe.

Il succo di aloe è capace di disintegrare la parete dei parassiti e di liberare l'intestino da questi sgradevoli ospiti, inoltre è anche in grado di aggredire le uova dei parassiti evitandone quindi la crescita.

Ma anche in fase di prevenzione, effettuare dei cicli trimestrali in cui assumere quotidianamente aloe rappresenta una ottima scelta.

Fab



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento