Gli orari migliori per mangiare


Quando si parla di alimentazione si parla quasi sempre di quantità, di calorie e mai di tempo.
Infatti gli alimenti vengono assimilati in modo diverso in base all'orario in cui vengono consumati, trasformandosi in energia o grasso: ad esempio, grassi e zuccheri assunti nella tarda sera diventano grasso, mentre se assunti di mattina, rappresentano un'ottima fonte di energia per tutta la giornata.

Come consigliato dalla maggior parte dei nutrizionisti, nell'arco della giornata è saggio consumare 5 pasti suddivisi tra colazione, spuntino di metà mattinata, pranzo, merenda e cena.

Ma quando ? O meglio quali sono gli orari ideali ?

L'ora giusta per consumare la colazione è poco dopo essersi alzati dal letto, quindi di solito tra le 7 e le 8 del mattino.
La colazione è il "carburante" di cui necessita il nostro organismo per iniziare bene la giornata, va sempre fatta e mai saltata, può essere anche abbondante, infatti durante il sonno il corpo brucia diverse calorie per rigenerarsi e al risveglio le riserve di energie sono minime.
Gli alimenti da preferire sono carboidrati a basso indice glicemico come ad esempio biscotti, fette biscottate o pane integrale, abbinate a proteine magre come il latte scremato, yogurt.

Tra le 9 e le 10 del mattino, si può fare uno spuntino a base di frutta, frutta secca o yogurt magro.

L'ora ideale per il pranzo è tra le 12 e le 13, in quanto nelle 3 ore successive gli ormoni attivano il metabolismo e non fanno accumulare i grassi. 
Consumare carboidrati come pasta, patate o riso, abbinati a verdure o legumi.
Il pranzo non deve essere abbondante per non far si che la digestione limite le funzionalità celebrali.

La merenda tra le 16 e le 17 è un pasto molto importante che apporta all'organismo ulteriore carburante necessario per resistere fino all'ora di cena.
Frutta, frutta secca o cioccolato fondente sono un ottima scelta.

La cena perfetta è tra le 20 e le 21: meglio andare a dormire leggeri perché l'ormone della crescita e la somatomedina, che favoriscono l'aumento della massa grassa e la rigenerazione dei tessuti, lavorano meglio a stomaco vuoto. 
Quindi alimenti facilmente assimilabili come proteine e verdure, limitando i carboidrati (pane, pasta).

Fab

LEGGI ANCHE
Indice glicemico : fame e sazietà
- Cibi per stimolare il metabolismo
- Verdure cotte o crude ?

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento