Kiwi


Il kiwi è un frutto prodotto da una pianta che ha lo stesso nome e che è originaria della Cina.
Il nome scientifico originario della pianta è Actinidia chinensis mentre il nome "popolare" kiwi le viene assegnato dalla popolazione della Nuova Zelanda.

I kiwi arrivano ad inizio 800 in Inghilterra, poi successivamente nel 900 in Nuova Zelanda, e alla fine del 900 in molte altre nazioni tra cui l'Italia che è il primo produttore europeo e terzo nel mondo dopo Cina e Nuova Zelanda.

Valori nutrizionali e benefici
Il kiwi è composto da circa l'80% di acqua, è molto ricco di vitamina C (85mg / 100g), ha una buona percentuale di fibra alimentare (2.2 g / 100g) e potassio (400 mg / 100 g).

La vitamina C, presente in buone quantità (più che in fragole ed agrumi) è utile per rafforzare il sistema immunitario e proteggere il nostro organismo dagli effetti dei radicali liberi (azione antiossidante).

Il potassio è utile per coloro che soffrono di ipertensione, in quanto spesso alla base di questa patologia vi è uno squilibrio tra sodio e potassio.
Potassio abbinato a quantità ridotte di sodio, rendono il kiwi adatto a sportivi in quanto li rende meno soggetti a crampi.

Le fibre sono utili per favorire il buon funzionamento dell'intestino e diminuire il colesterolo.

Mangiare kiwi può inoltre rappresentare un aiuto per coloro che soffrono di asma, dato che studi scientifici hanno dimostrato la sua capacità di ridurne i sintomi più tipici, come attacchi di tosse notturni e difficoltà respiratorie.

Controindicazioni
Effetto lassativo se mangiati in quantità eccessive (più di 4 al giorno)

Stagione
Inverno Primavera

Conservazione
A temperatura ambiente se conservati in un luogo fresco ed asciutto, durano per circa 5 giorni, mentre se messi in frigo, qualche giorno in più.
Se sono troppo acerbi, per farli maturare più velocemente, si possono mettere in una busta assieme ad altri frutti che producono etilene come pere, mele o banane.


Ricette
Dolce light con kiwi

Fab

LEGGI ANCHE
- Frutta ad aprile
- Vitamina C

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento