I fagioli


I fagioli sono dei legumi molto nutrienti originari dell'America Centrale e del Messico, da dove sono stati importati in Europa.
Esistono diverse varietà, se ne contano almeno 300 diverse tipologie, con forme e colori di tutti i tipi.

Tra quelle più conosciute troviamo Borlotti, Cannellini, Messicani, Bianchi di Spagna.
Ogni varietà è indicata per una diversa ricetta ed il fagiolo è senza dubbio uno degli alimenti che permettono più fantasia in cucina.

Valori nutrizionali
Dal punto di vista nutrizionale i fagioli sono un alimento completo e ricco.
Sono molto calorici (300 Kcal per 100 gr), contengono una buona percentuale di proteine (circa il 25%) e fibre (18% circa) con pochi grassi (2%).
Sono ricchi di calcio, fosforo, potassio e ferro e di vitamina A e alcune del gruppo B come B1, B2, B3, B5, B6.

Benefici
Glicemia
I fagioli sono particolarmente indicati in chi soffre di diabete perché non venendo assorbiti immediatamente dall’intestino, riducono l’assorbimento dello zucchero e quindi evitano che la glicemia si alzi troppo.
Mangiare fagioli e legumi quindi evita la glicemia alta ovvero l’innalzamento dei livelli di glucosio nel sangue, come accade quando si mangiano alimenti ricchi di zuccheri e carboidrati

Colesterolo
I fagioli sono ricchi di lecitina che favorisce l'emulsione dei grassi evitandone l'accumulo nel sangue e riducendo di conseguenza il livello di colesterolo.

Disintossicanti
I fagioli bianchi hanno un alto contenuto di molibdeno, un minerale che attiva una serie di enzimi disintossicanti.

Intestino
Grazie alle fibre in essi contenuti, i fagioli hanno proprietà lassative, aiutano ad accelerare il transito intestinale e si rivelano utili in caso di stitichezza.

Controindicazioni
Vanno evitati da chi ha problemi di colite o meteorismo.
Per evitare la flatulenza, basta condirli con un po di zenzero macinato.

Conservazione
I fagioli vengono venduti freschi, secchi oppure in scatola.
Quelli freschi possono essere conservati in frigo per 2-3 giorni e poco prima di essere cucinati devono essere sgranati, oppure congelati.
Quelli in scatola sono molto pratici e pronti all'uso, fanno bene quanto quelli secchi, ma hanno un alto tenore di sodio, per cui è bene scolarli e sciacquarli prima di consumarli.

Ricette
- Pasta e fagioli
- Pasta e fagioli alla napoletana
- Fagioli all'uccelletto

Fab


LEGGI ANCHE
- I ceci, la carne dei poveri
- Le proteine della soia
- Bistecca, si ... ma vegetale !

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento