Riso, il cereale più antico e conosciuto


Il riso è il cereale più antico e conosciuto nel mondo.

Particolarmente ricco di fibre, vitamine e sali minerali, va considerato non un semplice alimento ma un vero e proprio integratore naturale.

La pianta del riso è di origine asiatica, i cinesi la coltivavano a scopo alimentare già nel sesto millennio a.C. nella parte orientale del paese, successivamente si diffuse in Mesopotamia, Persia, Egitto ed infine Europa.

La Cina resta il maggior produttore a livello mondiale, seguita da India ed Indonesia, mentre l'Italia
è il principale produttore europeo ed occupa il ventesimo posto nel mondo.

Valori nutrizionali
Oltre al classico riso bianco, ci sono delle varietà molto diffuse in commercio su cui vale la pena soffermarsi: 

Riso Bianco
Ricco di amido, povero di vitamine e minerali.
Viene spesso utilizzato come coadiuvante nella terapia dei disturbi dell'apparato gastrointestinale.

Riso Parboiled
- Ricco di ferro e vitamine del gruppo B;
- Stimola il metabolismo.

Riso Basmati
- Ha un sapore dolce e delicato, indicato per contorni o in sostituzione del pane;
- Tra le diverse tipologie è quello più povero di grassi.

Riso nero selvatico
- Molto ricco di proteine (il doppio del riso bianco);
- Indicato in caso di colite e gastrite.

Riso Integrale
Caratterizzato da un alto contenuto di fibre e vitamine, tra cui la B1(tiamina), la B2 (riboflavina) e la B9 (acido folico). 
Grazie alla vitamina PP (niacina), il riso integrale protegge l'apparato gastrointestinale e cardiocircolatorio.

Il riso integrale contiene inoltre ferro, selenio, fosforo, rame e zinco.
L’alimento ha proprietà disintossicanti ed è inoltre consigliato nelle diete dimagranti perché grazie all'alto contenuto in fibre induce un prolungato senso di sazietà.

E’ indicato anche in periodi di forte esaurimento psicofisico  e in presenza di patologie quali malattie cardiache, intestinali ed epatiche, disturbi renali ed uricemia.

In questo video il professor Berrino spiega perchè è meglio mangiare il riso integrale e come cucinarlo.

Altri benefici
No glutine
Il riso non contiene glutine

Alta digeribilità
Per il grande contenuto di vitamine del gruppo B, risulta altamente digeribile e caratterizzato dalla facilità e rapidità con cui i suoi nutrienti vengono assorbiti a livello intestinale, 60 - 100 minuti circa.

Contro la stanchezza
Vitamine del gruppo B e potassio aiutano contro la stanchezza fisica

Confronto con la pasta
- La pasta è più ricca di proteine, ma il riso ha delle proteine più importanti;
- Il riso contiene più amido;
- Il riso è più digeribile, in quanto il suo amido è composto da granuli di piccole dimensioni;
- Il riso integrale ha un indice glicemico più basso rispetto alla pasta integrale;

Controindicazioni
Tra tutti i cereali il riso è quello che contiene meno allergeni, quindi in teoria il più tollerato.
Particolarmente attenzione va fatta al riso rosso che può interagire con farmaci antibiotici ed in ogni caso va utilizzato dopo parere del medico.

Ricette
Arancini di riso
Risotto alla milanese
Altre ricette

Fab

LEGGI ANCHE
Il farro, il cereale meno calorico
- 10 utilizzi per l'aloe da bere


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento