Aloe Vera, un aiuto per diabete e iperglicemia


Gli zuccheri nel sangue in condizioni normali dovrebbero essere presenti in una concentrazione compresa tra 80 e 120 mg/dl (decilitro).
Al di sotto di tali valori, si parla di ipoglicemia, mentre al di sopra di iperglicemia.
Quando tale valore supera le 140 unità, allora si parla di diabete.

I sintomi iniziali sono
Intorpidimento: può indicare un danneggiamento ai nervi o ai vasi sanguigni. Tra i sintomi principali troviamo proprio la sensazione di formicolio a mani e piedi, soprattutto se questo disturbo si presenta in modo frequente;
Vista annebbiata: i problemi oculari sono dovuti all'eccessiva presenza di glucosio nel sangue;
Fame eccessiva: la frequente ricerca di cibo può indicare l'incapacità dell'organismo di trasformare gli zuccheri in energia;
Confusione: si può avvertire una certa difficoltà di concentrazione e di mantenimento dell'attenzione
Disfunzione erettile: è un sintomo che colpisce gli uomini affetti da diabete in una percentuale che varia dal 35% al 70%
Spossatezza: se l'insulina non funziona come dovrebbe, il glucosio non riesce a raggiungere le cellule e dare loro il nutrimento necessario
Irritabilità: possono presentarsi degli sbalzi d'umore e dei cambiamenti comportamentali repentini;
Sete frequente: questa può rappresentare una reazione dell'organismo al calo di energia e agli elevati livelli di glucosio nel sangue.

Tra le le cause più comuni, ci sono
- Sovrappeso ed obesità
- Ereditarietà
- Ipertensione arteriosa

Per contrastare il diabete, gli esperti consigliano, innanzitutto, di migliorare le proprie abitudini alimentari e di fare una regolare attività fisica. 
Oltre a queste piccole attenzioni, si può associare una cura a base di Aloe Vera, che può venirci in aiuto per tutti questi motivi:
- Contiene Glucomannano, una fibra solubile ipoglicemizzante molto importante per ridurre i livelli di zucchero nel sangue;
- Contiene Antrachinoni (fenoli organici) e Lectine (proteine), anch'essi essenziali per ridurre i livelli di zucchero nel sangue e mantenerli a livelli costanti nel lungo termine;
- Stimola l'eliminazione di tossine e scarti accumulati nell'organismo;
- Aiuta a combattere altri problemi associati al diabete, come per esempio, ulcere, ferite o infezioni, essendo un potente antiossidante e antinfiammatorio;
- Stimola la secrezione di insulina, aiutando molto le persone con il diabete di tipo 2;
- Migliora la salute di reni e colon, due organi che vengono danneggiati dal diabete.

La capacità ipoglicemizzante dell'Aloe Vera è molto vantaggiosa sia per pazienti di IDDM (diabete mellito insulino dipendente) sia per i pazienti di NIDDM (diabete mellito non insulino dipendente).

Contrastare il diabete è molto semplice, occorre prendere l'aloe prima dei 3 pasti principali.
Il trattamento va effettuato per almeno 6 mesi, anche se l'ideale sarebbe per sempre.
Comunque già dopo 2 mesi di trattamento, l'Aloe è in grado di far diminuire il diabete fino al 50%.

L'Aloe Vera, dunque, è un elemento molto importante per il trattamento e la prevenzione del diabete.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento