Gli agrumi, non solo vitamina C


Gli Agrumi sono noti come ottime fonti di vitamina C ma le loro proprietà nutrizionali non si esauriscono qui.

La parte esterna della buccia degli agrumi, detta flavedo, contiene oli naturali ad azione antiossidante, mentre lo strato interno bianco e spugnoso, detto albedo, è ricco di pectina, una fibra idrosolubile.

Il frutto vero e proprio, è ricco di vitamina C che rafforza il sistema immunitario, combatte il raffreddore, il mal di gola e la bronchite, inoltre è una buona fonte di acido folico, vitamina del gruppo B e di alcuni minerali come il potassio, calcio e magnesio.

Di solito la frutta viene consumata dopo pranzo, ma andrebbe consumata lontana dai pasti.
Per gli agrumi si può fare un eccezione, in quanto la vitamina C favorisce l'assorbimento del ferro contenuto nelle verdure, e quindi l'abbinamento con verdure ricche di ferro, è un ottima scelta.
Inoltre l'acido citrico contenuto negli agrumi rende più teneri gli alimenti.
Il succo abbinato alle carni o al pesce, rendono questi piatti più gustosi e teneri, inoltre è ottimo come sostituto dell'aceto in condimenti e salse.

Infine la buccia del frutto, può essere grattugiata ed usata come condimento su cibi al forno o su verdure cotte.

Come vedi gli agrumi possono essere utilizzati in diversi modi

LEGGI ANCHE
Le vitamine del gruppo B
Vitamina C
Fibre Alimentari

Fab

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento